Skip to content
maggio 4, 2009 / Climacter

Improvvisazione in si bemolle maggiore

Le tube di Fallopio (con due /p/ ) possono anche dirsi trombe uterine mentre le trombe di Eustachio sono altresì chiamate tube uditive. Questo ingenera un’oggettiva confusione. L’oggettiva confusione potrebbe essere risolta impiegando la categoria più generale degli ottoni, che però diedero un gran numero di sovrani al Sacro Romano Impero, aggiungendo confusione a confusione. Risalendo ancora di categoria, troviamo i fiati, che malauguratamente suonano come iati e meati di cui è ricco il corpo. Un corpo ricco di iati e meati non è detto però che sia sano. Lo iato ricorda la dieresi e se uno ha la dieresi o è un Goethe oppure è semplicemente un povero diavolo che ha pagato un gastroenterologo dalla grafia quasi incomprensibile per una diagnosi che chiunque avrebbe saputo dare. Il tunnel carpale, non scostandosi molto dalla definizione di meato, è dal canto suo un’altra delle testimonianze di quanto riportato più sopra. Un corpo ricco ma non necessariamente sano è potenziale ricettacolo di confusione in quanto disordine. Continuando a scartabellare nella direzione che dal particolare conduce all’universale, dal nome all’iperonimo, troviamo che i fiati sono strumenti musicali inquadrabili nell’orchestra. Orchestra è categoria troppo generica, tanto più che né Fallopio con due /p/ né Bartolomeo Eustachi furono direttori, compositori o esecutori. Ebbero i loro cazzo di strumenti, è vero, ma dubito che fossero musicali. Essi furono anatomisti. Il tomismo è la corrente filosofica nata per opera di Tommaso d’Aquino e dei suoi seguaci. Tommaso e il tomismo ebbero feraci oppositori. Mi sembra strano che non fossero anatomisti. E’ anche vero che gli anabattisti non sono relazionabili a Battisti. Tommaso fu in odore sia di santità che di eresia: prevalse la santità, ma non in lui, bensì in chi lo giudicò santo. E’ buffo, a pensarci bene, questo essere in odore. E’ buffo anche essere santo per opera di un tribunale e non per opera propria. Ancora lontano era del resto il dibattito sull’efficacia delle opere di matrice luterano-calvinista. Essere inodore è come essere incolore o impalpabile. Nemmeno Lycia Persona è perfettamene inodore. Tu che usi lycia persona, perché pretendi di essere inodore se neppure lycia persona è inodore?

(così, solo per dire che il blog non è morto)

Annunci

9 commenti

Lascia un commento
  1. Kao / Mag 5 2009 8:33 pm

    quindi regalando il lycia persona a quel bel tomo d’aquino lo possiamo desantizzare?
    fiato alle trombe!
    (prima di leggere dei “cazzo di strumenti” e collegarli alle tube e trombe, non m’ero mai accorta di quanto sia grottesco che falloppio sia un maschio)

  2. Climacus / Mag 6 2009 8:38 am

    eh, tu Falloppio lo scrivi giusto, io con una sola /p/ , per lasciarmi una porta aperta all’eventuale osservazione che fallo pio è nome già in sé e per sé grottesco e piuttosto autocontraddittorio, cioè antinomico (la storia delle porte aperte è falsa, in realtà ci sono nomi che non imparerò mai a scrivere, come D’Annunzio [Dannunzio, D’annunzio, Da Nunzio?] o lo stesso Faloppio [Fa l’oppio?], e parole che non imparerò mai a pronunciare, come sesso, che quando sono al massimo dell’incontinenza per il lapsus può diventare addirittura una specie di sozzo o di (a)scesso)
    Il lycia è il miglior deodorante che esista. C’era una volta un operaio che osservava rapito da un’alta passatoia panoramica il grande mestolo che agitava senza posa il lycia nel mastodontico mastello al centro della sala rimestii della fabbrica del lycia, quando venne preso da una voglia insana di scavalcare il basso parapetto e di gettarsi. E così fece. Da allora non ebbe più bisogno di lavarsi. Mentre veniva agitato e sbattuto dal mestolone (immaginate il lycia come una maionese), una quantità del cremoso antiodorante non profumato dovette andargli di traverso. Da allora, quando -mi si consenta l’espressione- andava di corpo o di spirito, non ci fu più rischio che il bagno e le attigue stanze si imbevessero della familiare e in fondo confortante puzza di cacca e peto. Quando leggerete questa favola ai bambini, udrete un ah! soddisfatto all’incirca a metà lettura e un oh… triste e sommesso alla fine.

  3. anonimo / Mag 6 2009 11:54 pm

    L’ho letto tutto d’un fiato. Io posso solo aggiungere “tromba di culo, sanità di corpo”.

  4. Climacus / Mag 7 2009 8:38 am

    “se non l’avessi fatta, sarei già morto.” Ha! Sembra strano, Karimayed, ma anche a me è venuta in mente la filastrocca della tromba di culo mentre rileggevo e aggiustavo qua e là. Forse c’è un flicorno in ognuno di noi :D

  5. direttivo / Mag 14 2009 3:57 pm

    Tuba copricapo derivato del cilindro, per anni è stato il simbolo dell’eleganza maschile (si ignora se mr fallopio ne facesse uso) mentre d’altro canto la bombetta rappresentava il lato meno elegante ma pur sempre distinto delle classi borghesi.
    Famose le bombette anarchiche di chaplin contrapposte alle tube dei vecchi tromboni.
    Ecco proseguirei anche, ché questo era solo un cappello introduttivo, però no.

  6. Climacus / Mag 14 2009 7:16 pm

    a me vien sempre da chiamarti direttorio, direttivo. Comunque faccio notare che paperon de paperoni porta la tuba, mentre rockerduck usa la bombetta. Prima del tuo commento non ci avevo mai fatto caso (bello rivederti qui :)

  7. direttivo / Mag 20 2009 4:49 pm

    il piacere è (pure) mio
    se non qui, dove?

  8. Climacus / Mag 22 2009 8:36 am

    ti ho incontrato da vipera venerea ma stavi parlando con altre persone così mi sono detto che forse era meglio non disturbare, anche perché eravate tutti un po’ brilli :D

  9. harveyz / Ott 18 2009 8:23 am

    non capisco se suoniamo o odo-riamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: