Skip to content
febbraio 26, 2009 / Climacter

inizia così la mia partecipazione ad un blog tutto nuovo, in compagnia della vulcanica e vulcaniana mrka : canfora soap

Avevo immaginato di descrivere una cosa tipo “Verissimo” in una versione sconosciuta agli amici di canale 5, “Verissimo dietro le quinte”, come quei film porno in cui si vede tutta la preparazione muscolare degli attori (stretching ortodosso e intimo) e scenografica (pulizia della piscina dal fogliame, disposizione dei divani), il regista tirannico che detta le coreografie, le battute e i peti involontari che fanno letteralmente scoppiare un’orgia di risate, i “come stai bene grazie ma potrei stare meglio se solo tu”, con te nella parte della bella gnocca filopiersilviusconiana e io nel ruolo del tipo chic efemminatissimo che la filopiersilviusconiana stuzzica ogni giorno in camerino, con poco innocenti pizzicotti sul sedere prima, carezze sempre meno fugaci sempre più rapaci capaci esperte al viso al petto e al bassoventre poi e, infine, una sensazionale elaboratissima pirotecnica scena di nudo che sarebbe integrale, il nudo, se non fosse per le autoreggenti da sballo ricamate a motivi religiosi -una miriade di pissidi e ostensori,- che continua/i a indossare, mentre già volge/i il capo alla telecamera dicendo in un soffio caldo di talco rosa fumetto che si spande, si enfia, lievita, gravita come un fumetto -J’adore-, la parrucca bionda calcata disordinatamente sul già menzionato capo in un modo tra lo scanzonato da un parte ed il canzonatorio dall’altra, per somigliare a Charlize nonostante le curate ma folte ed esecrande in tale contesto sopracciglia nere, e qui farei partire una divagazione pseudohegeliana sull’idea estetica pura che ancora non ha conosciuto l’altro da sé ed è perciò immune dalle peripezie tipo fenomenologia dello spirito che la porteranno alla riflessione autocosciente e all’irrequietezza o persino morbosità se non addirittura oscenità deformità teratologia scatologia orrore negli esiti più estremi che è rappresentata, l’idea al di sotto del bene e del male, dalla perfetta Charlize, mentre io, nella parte del tipo efemminatissimo, continuo a dire -no, non posso, ti prego di non mettere a dura prova i miei saldi ma comunque passibili di cedimenti princìpi morali- con sempre maggiore sofferenza, frequenza, insistenza e come combattendo la voglia di saltarle/ti addosso e rubarle/ti le autoreggenti, cosa che in effetti faccio affrontandola/ti come un gatto affronta un… un… un molosso, per poi ballare e piroettare, mettendo a dura prova questa volta l’elasticità delle autoreggenti (ma anche, si saprà dopo, l’affidabilità del pace-maker) tirando come un mulo entrambe le autoreggenti, aiutandomi in certi frangenti con i piedi, al punto da diventare tutto rosso in faccia, sudato da far pena e con quell’ansito chioccio che disvela l’insufficienza cardio-respiratoria-circolatoria ma capace con quell’ultimo, tragico sussulto che fa sobbalzare i cuori di impadronirmi della telecamera, le autoreggenti intorno al collo come un boa, una telecamera tutta per me e dietro di lei un cameraman semplicemente incantato tutto per me e ancor più dietro un mondo incantato stile Chicco linea per adulti tutto per voi, e dopo essermi impadronito della telecamera, cantare la canzoncina della Golden Lady con un filo di voce e stramazzare al suolo senza vita non prima di aver salutato i telespettatori con un ultimo, sì, anch’esso ultimo, e tragico, sì, anch’esso tragico ma per caparbietà ammiccamento. Questo avevo immaginato di descrivere: la televisione genera mostri.

 

Annunci

8 commenti

Lascia un commento
  1. mrka / Feb 26 2009 7:04 pm

    fra l’altro, sei un profeta ( e non profetico), amici dietro le quinte esiste e ha un suo spazio nel verissimo della gne gne toffanin. lo conduce una ex ballerina col collo del piede da bruciare. :)

  2. Climacus / Feb 27 2009 5:54 pm

    la gne gne toffanin, cristo. Mi sono pisciato sui piedi dalle risate. Il fatto è che tu disprezzi tutte le donne del magico mondo dello spettacolo, compresa Maria de Filippi (che donna non è). Gne gne è l’epiteto perfetto: tonnellate di allegra frivolezza e schifiltosità. La prossima volta ti faccio fare la Ventura, solo per vedere come la battezzi!

  3. harveyz / Mar 5 2009 7:50 am

    finora la descrizione della fine del mondo era riservata ai libri sacri.
    ora a questo blog.

  4. Climacus / Mar 5 2009 9:30 am

    ti sei accorta di come il numero 3 ricorra in continuazione a dettare l’ingresso degli aggettivi, delle ripetizioni (autoreggenti) e delle icone per iconoduli (golden lady, chicco, il profumo di c. dior, che poi sono come gli idoli d’oro che Israele comincia a venerare nel paese dei cananei) che annunziano l’avvento dei cavalieri dell’apocalisse estetica Oscenità Deformità Teratologia Scatologia (ci sarebbe pure l’Orrore, ma quello ormai mi avanza)? E ti sei accorta di quanto sia difficile riconoscere l’anticristo (un… un… un molosso) (il divino fiammeggiante è naturalmente rappresentato dal gatto) nel marasma di finti anticristi come l’innominabile gne gne toffanin che il messia fasullo alfonso signorini combatte nell’atto di immolarsi a beneficio delle telecamere in attesa del vero, definitivo scontro nel giorno del giudizio estetico-etico? Immagina che il mio blog non abbia 3 (ti sembra un caso?) ma innumerevoli lettori: tu saresti la migliore!

  5. harveyz / Mar 5 2009 6:19 pm

    sì.
    era bello fare peccato e sapere cosa fosse il peccato.
    era bella la confessione genuflessa sui legni e l’illusione di purificazione.

    io non sono la migliore, climacus, ma so che qui ci vedo.
    e per un conigliotalpa non è poco.

  6. Climacus / Mar 6 2009 5:17 pm

    Con 2 frasi così
    “era bello fare peccato e sapere cosa fosse il peccato.
    era bella la confessione genuflessa sui legni e l’illusione di purificazione.”
    puoi dare inizio al libro che vuoi. E sarebbe un grande inizio. Quasi sicuramente di un grande libro. E adesso mi fermo perché ormai ho la mente inondata da pennelli grandi Cinghiale :D

  7. harveyz / Mar 10 2009 11:47 am

    posso averti come incipit personale?

  8. Climacus / Mar 13 2009 1:40 pm

    anche come prefazione e nota a pié di pagina, se ne hai bisogno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: