Skip to content
luglio 25, 2005 / Climacter

Poeti

Vorrei segnalarti che l’unico indice 
 
(attendibile)
 
 per valutare l’estensione del pene
 senza
 potersi basare su altri indizi
 (conseguentemente fallaci),
 
 che non siano lo stesso pene,
 
è propriamente l’indice.
 
Uscendo di poesia
E’ la scienza che attesta.
Non l’arte, né la filosofia
estetica.
 
(dedicato a -marika-)
 
Rientrandovi
(nuovi versi sul disagio giovanile)
Certo commiserarmi dovrai
my aim’s not to blame
se
my goal is your ego
(to overheat) (to overbear)
 
ti spiegherò
come ho fatto
a succhiarmi
 
that’s the last time
I shall pardon y-a
for yourrr unpleasant
 
(peasant, s.)
 slang
il cazzo.
Il gesto tecnico
da ginnasta artistico
senza muscolo
né grasso,
discretamente
agile
e tanto ardito
da rischiare
una lesione
alla vertebra
cervicale
la più fragile,
e al midollo
(che in genere
per una coincidenza
ilare
succhia via dall’osso)
è ancor più
apprezzabile
guardando dall’alto
e zoomando
sul buco del culo
roseo
nonostante
il fitto nugolo
intricato
di lanugine e
 pelo.
Mi chiedo
se ora
potrai commiserarmi
in fronte al
Bello
che traspira
serpeggia
e s’allaccia
alla figura
ridicola
dell’agonista
sublime
in una matassa
inestricabile.
Osservalo
mentre si porta
le ginocchia
ben oltre la testa,
stretti gli artigli
a ciascuna caviglia,
le braccia che tirano,
mentre il dorso
s’inarca
e lo spasimo
ogni tendine
gli strappa
che corra dai lombi
su per la schiena 
attraverso il collo,
fino a
stravolgergli 
il grugno.
La bellezza,
piccola fustigatrice
dei vizzi,
non è mai
immorale.
Ridimensionando (vi)
Il mio indice
rientra
 nella media
per misura
e profilo
(psicologico)
non superando
in lunghezza
il dito medio
(forse neppure
l’anulare)
ma certamente
anelando (vi).
(scritta in un momento di disperazione, qualche ora prima prima di perdere il treno)
(non si sa come, sapevo che l’avrei perso)
Annunci

37 commenti

Lascia un commento
  1. Climacus / Lug 25 2005 10:14 am

    vizzi è voluto, non è un lapsus.

  2. saltino / Lug 25 2005 12:30 pm

    Anche il culo peloso deve essere un lapsus… freudiano! Ohibò.

  3. mrka / Lug 25 2005 1:23 pm

    voce di compagna di banco: oohh, ma lo sai che quello che ha scritto il piacere si è fatto segare una costola per arrivare meglio al suo coso?
    voce di -marika-: seee, è una leggenda. ma lo sai che per misurarsi il coso lui usava la sua lingua?
    voce di compagna di banco: seee, impossibile. forse usava la lingua più lunga, fra quelle delle sue amanti.
    m.

  4. Ubikindred / Lug 25 2005 2:17 pm

    Uhm…in effetti molto prosaicamente devo dire che le mie fonti indicano una covarianza accettabil esclusivamente con la grandezza dei piedi :-)
    P.S.
    Ma no, sono 1,80!

  5. Climacus / Lug 26 2005 12:26 am

    Sto parlando del mio culo, Saltino. Un culo avvolgente e soffice.
    Marika: io non credo che abbiate usato la parola coso. E’ come se io, parlando di figa, usassi perifrasi come patatina dorata o coppetta di gelato al gusto di lampone. Che poi, ad essere sincero, è quello che faccio. Perché figa mi imbarazza, soprattutto quando officio la messa. La tua amica avrà detto sicuramente cazzo o pisello. Pene è escluso. Se ha detto membro, è certamente malata. E questo mi eccita. HAHAHA!
    Inchinati di fronte alla scienza, Ubik: l’indice è l’unica parte del corpo da cui si può dedurre con certezza la lunghezza del coso. E’ probabile che ci sia una qualche equazione e perfino una costante. Faccio un esempio:
    Lunghezza del membro eretto= K x C
    dove C è la costante del coso, che potrebbe essere, cazzo ne so, 2,154876953 e K è la lunghezza dell’indice. La grandezza del piede non regge: Vieri porta il 48 ma ha il cazzo piccolissimo. Ecco perché è venuto al milan: Costacurta, ed è solo uno dei tanti, ce l’ha minuscolo.

  6. mrka / Lug 26 2005 1:25 am

    no, no. eravamo giovanotte malate e pudiche. lo chiamavamo coso!.
    maldini ce l’ha grosso ( ciccione).
    m.

  7. Climacus / Lug 26 2005 12:24 pm

    comunque era molto più semplice segarsi il coso per raggiungerlo meglio. Come fai a sapere che Maldini ce l’ha ciccione? (ho riso per due ore quando ho letto ‘ciccione’. Rende straordinariamente bene l’idea)
    Certo che ho ricevuto il tuo messaggio privato. Era così bello, che, porca puttana, non sapevo come rispondere. Ecco, tu mi fai venire l’ansia di (da) prestazione. Però so benissimo che potrei perdere la testa per te, un po’ come Danton per Robespierre

  8. e.l.e.n.a. / Lug 26 2005 1:04 pm

    ..beh, la persero entrambi…

  9. e.l.e.n.a. / Lug 26 2005 1:10 pm

    “quando il saggio indica la luna lo stolto guarda il dito”

    …quindi per secoli abbiamo denigrato, definendolo stolto, colui/lei, che voleva soltanto prendere le misure…

  10. Climacus / Lug 26 2005 2:47 pm

    Stavo pensando che tra perdere e prendere il treno c’è pochissima differenza.
    Elena! Un giorno dovrai lasciarmi un commento audio in cui reciti la filastrocca dei 33 3ntini. Curiosità: tu sei più giovane di me?

  11. e.l.e.n.a. / Lug 26 2005 3:13 pm

    ..scomponendomi, secandomi, frazionadomi, ritagliandomi, pixellandomi, atomizzandomi… potrebbe…
    nella mia integrità propenderei per il no!

  12. fuoridaidenti / Lug 26 2005 3:26 pm

    clim (a proposito, ciao) ma non c’era uno che s’infilava l’indice su per il culo nel mentre che si segava in un tuo post?
    No perchè mi pare significativa la faccenda, un po’ come le mie fissazioni scrotali. a proposito, ciao

  13. saltino / Lug 26 2005 4:19 pm

    Non dirmi che era sempre lui…

  14. Climacus / Lug 26 2005 5:03 pm

    Ah sì, è Nico, quello che poi viene scoperto dalla madre e si sloga il polso. E’ il post del bambino che viene tirato sotto dal treno. Ecco che ritorna anche il treno. Credo che i protagonisti assoluti della mia vita mentale siano treni, birre moretti, buchi di culo, cazzi, coppe di gelato al lampone, merde di cane. Che vita mentale miserrima! Per non parlare della vita tout court, dove trionfano le merde di cane (sto ridendo, cazzo credete?). Per fortuna c’è il sudoku… (qui faccio l’occhiolino a tulipani, che ancora non si è fatta sentire). Ciao Calma, Ciao Saltino.

    Elena, il fatto che abbia partecipato a genius perché, mi cito, mio padre, oberato di lavoro, si ricordò di denunciare la mia nascita soltanto nel 1992, non mi rende necessariamente più giovane di te. Tu avrai al massimo 27 anni. Pixellati se vuoi, ma con moderazione (ok, questa non l’ho scritta).

  15. Seymandi / Lug 26 2005 6:14 pm

    Climacus, ma hai visto i video della mail?

  16. mrka / Lug 26 2005 7:43 pm

    a proposito di tulipani, era un filmato girato ai tempi degli olandesi, una festa scudetto come tante, piena di champagne e mutande ciccione ( quelle del giovane paolino). ma sono sicura che anche tu hai occhio per i dettagli, non fare il timido. ;P
    m.

  17. Flounder / Lug 26 2005 8:31 pm

    aspe’, ora che ci penso: tu non suoni il pianoforte, ma la chitarra.
    e dunque non hai quelle dita lunghe e raffinate da pianista.

    comunque la deriva erotica non è male. ha un che di autoreferenziale, ma può andare :-D

  18. Climacus / Lug 27 2005 8:10 am

    Seymandi, ancora non li ho visti. Sto scaricando il primo con un modem 56k, visto che quei bastardi della telecom ancora non mi hanno sostituito il modem alice che ho sfasciato. Sono quasi alla fine. Ti mando una mail quando riesco a vederlo. Grazie :)

    Marika, io probabilmente avevo gli occhi puntati sulle mutande di Gullit, un po’ come la moglie di Baresi (hahahahahahaha!). [Ehi, sto sparando cazzate da frocio. Ma non lo sono. Dovrei vantarmene? Cazzo ne so!]

    Questo è vero, Flo’. Però riesco a fare il rasgueado col mio pisello assai mobile. Grazie d’essere passata :)

  19. Flounder / Lug 27 2005 10:04 am

    e il barré?

  20. junior / Lug 27 2005 11:23 am

    ehilà mister climaco. ti spiace se uso il tuo blog per comunicare la mia eterna devozione a una juventina falsa e cortese che commenta da queste parti?

  21. junior / Lug 27 2005 11:24 am

    (vincent candela ce l’ha tatuato, comunque)

  22. Climacus / Lug 27 2005 12:49 pm

    che fantasia malata: tatuarsi un pisello sul pisello. Neppure John Holmes, dico io, è arrivato a tanto. Lui si è fatto tatuare un ciuffetto di pelo sulla lingua. Schifani e Bondi hanno delle macchie marroni su naso e mento, ma non sono tatuaggi postmoderni.
    Maledetto Jù (lo dico con affetto, vè), se provi a insidiare la juventina falsa e cortese nel mio blog, ti denuncio al TAR del Lazio. Ti faccio pure sequestrare la visiera nuova e vietatissima dalla legge. E, già che ci sono, ti scherzo per la campagna acquisti della Roma :)) (ho voglia di commentare i tuoi post. Perché non rimetti la finestra dei commenti e poi autorizzi solo me a commentare?)

    Flò, il barrè mi viene sporco perché non riesco a esercitare abbastanza pressione. E poi non voglio che mi si righi il batacchio. Se suonassi il basso elettrico, ci darei dentro con lo slap (sentito? Parlo come un giovane, così Elena si illude). Invece devo accontentarmi del tambora (non il tamburo; è una tecnica consistente nella percussione contemporanea delle 6 corde in prossimità del ponte, per ottenere un effetto simile agli armonici. Di solito si usa l’indice o il medio tesi). (non sono sicuro che si chiami tambora, però)

  23. tulipani / Lug 27 2005 3:14 pm

    2,154876953 mi sembra un tantinello basso

  24. e.l.e.n.a. / Lug 27 2005 3:27 pm

    ..dite a me??? :)

  25. Climacus / Lug 28 2005 7:49 am

    Commento audio

  26. Climacus / Lug 28 2005 8:07 am

    scusate, ho solo un tantino di broncopolmonite, ecco perché la voce sembra uscirmi dal naso.

    Tulip, il mio indice è lungo
    10,46391 cm. Ho derivato la costante C misurandomi il coso (M) e calcolando a mente (Me): M/K
    Ne è risultato per l’appunto 2,154876953.

    Elena, mi piace quando fai l’imitazione di De Niro in Taxi Driver :P

  27. saltino / Lug 28 2005 8:09 am

    “e no… qui per fortuna mi scade il tempo”…
    Sei un genio Clim, c’avrai pure l’e(R)re moscia del cazzo da perdente, ma sei un genietto, un maghetto, uno pseudo-Ghezzi talentuoso e affine a se stesso, clap, clap, clap, continua ti prego è dai tempi di Manzoni (Piero eh, non facciamo confusione) che non sentivo nulla di tanto “artistico”… l’arte non è per l’arte.
    P.S.
    Non ti sto prendendo per il culo, almeno credo?

  28. Climacus / Lug 28 2005 8:45 am

    No, tu non mi stai pigliando per il culo! Lasciami sognare di essere un genio almeno per tre giorni (la qual cosa mi risulta più facile perché ho pure la febbre). Poi, domenica mi lasci un messaggio in cui dici – uè, guarda che scherzavo, maledetto perdente.- Sarò comunque felice. Di cancellarlo :))
    Grazie Saltino!

  29. e.l.e.n.a. / Lug 28 2005 8:57 am

    buongiorno clim!
    … qualunque cosa voglia dire…
    “ci darei dentro con lo slap”
    … è elettrizzante!

    la filastrocca dei 33 3ntini dovremmo recitarla assieme… un duetto roboante! :)

  30. e.l.e.n.a. / Lug 28 2005 9:04 am

    messaggio per jù: apprezzo la tua devozione, parimenti ricambiata…
    (anche nei giorni dispari e anche dai cuori – io ne ho almeno 2 come dice clim)
    però ripristina i commenti immantinente!!! sennò mi vedo costretta a dirti una cosa bruttissima. che vado a dirti: sei come quell’altro…sì proprio quell’altro…
    jù, tu temi il contraddittorio. ecco. l’ho detto.
    (te l’avevo detto che era bruttissima)
    smentiscimi per favore!

  31. saltino / Lug 28 2005 9:17 am

    Non ci avrei scherzato con te se ti avessi ritenuto “un perdente”… quelli li affronto di petto.Indi per cui, non aspettarti messaggi.
    P.S.
    dimmi tutto parlaimone, ma l’er(r)e ti è venuta da piccolo o è un condizionamento (e ci risiamo, vedi) ambientale?

  32. Climacus / Lug 28 2005 9:20 am

    ehi, buongiorno Elena! Quella di oggi dovrebbe essere una mattinata del cazzo, 38 di febbre, naso che sbrodola, gola graffiata come un vecchio lp di Caruso, tosse che sembra uscire dalla marmitta rotta di una 126, abbondante secrezione di fluidi sgradevoli, un caldo che metterebbe in ginocchio chiunque. Ho anche un leggero mal di testa e l’aspirina comincia a darmi un gioioso senso di nausea. Insomma, dovrei sentirmi come una stecca da biliardo durante una mega rissa, e invece mi sento come potrebbe sentirsi un avvoltoio dopo il giorno del giudizio. Sto alla grande!
    Adoro quando fai irruzione praticamente all’alba nel mio blogghe per spazzare via ogni mia tentanzione di doglianza. Se tu sei serena, come faccio a non esserlo anch’io?

  33. Climacus / Lug 28 2005 9:25 am

    Da piccolo, l’erre era ancora più moscia. Neppure io capivo quello che dicevo. Poi è arrivato Bertinotti, che mi ha insegnato che una erre moscia ben curata, può rendere l’uomo elegante. Così ho imparato pian piano a controllarla, anche se continua ad essere un gioviale obbrobrio.

  34. Climacus / Lug 28 2005 9:48 am

    Messaggio per Jù: io ho trovato divertentissima la storia della donna matura che fa una pausa pranzo più breve rispetto alla donna giovine, ecco

    Messaggio a Elena e a Giugnor: secondo me la decisione di Jù di togliere i commenti è legata allo stress per il lavoro frustrante che fa.
    Anch’io, se facessi un lavoro come quello di Jù (o, più semplicemente, se avessi un lavoro), toglierei i commenti. Anzi, per parafrasare ser Cecco, farei commentare solo le donne leggiadre, brutti e laidi lasserei altrui.

  35. fuoridaidenti / Lug 28 2005 2:09 pm

    sapevo di un camorrista, non so di quale clan, che ci s’era fatto tatuare “Giocattolo per signora”. Non si sa che carattere, e manco se fosse in corsivo o in stampatello.

  36. junior / Lug 28 2005 3:20 pm

    l’ho fatto per voi, perchè vi voglio bene.

    a te, climacus, ti voglio bene in maniera un po’ diversa, mi spiace doverlo specificare ma non si sa mai.
    ora mi sa che cambio il titolo del blog e ci metto quella cosa delle vecchie che fanno la pausa pranzo più breve.

    e comunque la filastrocca dei 33 trentini la faccio pure io con voi, che tra matusa se divertimo

  37. Seymandi / Lug 28 2005 4:18 pm

    Sulla “r” moscia…io pure sono affetto da tale “errore di campionamento” (come piaceva chiamarlo a Thomas Friskie, Ohio, 1965). Da piccolo andai da un logopedista, ma mi imponeva di fare il verso del cavallo e pernacchie a go-go. La cosa preoccupò non poco i miei vicini di casa, che pensarono ad un incendio. Così, tuttora mi porto in giro questo difetto che, tuttavia, non mi dispiace poi tanto. Climacus, potrei cominciare anch’io a lasciare “messaggi vocali” come i tuoi, potremmo fare un contest a base di rrrrr. Magari chiamiamo anche Ghezzi, Gnocchi e Bertinotti.
    Io, comunque, tendo a scrivere parole piene di erre (belle, ritmate, incalzanti) ma ad auto-censurarle nel linguaggio parlato. Sono malato?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: