Skip to content
maggio 16, 2005 / Climacter

Sto leggendo Perec, la vita istruzioni per l’uso. Un libro che mi è stato consigliato sia da fuoridaidenti che da tulipani e che mi è stato regalato da quest’ultima. Credo che mi fermerò per un po’ di tempo. Ho bisogno di assimilare, e questo bisogno, pur essendo premessa alla scrittura, nel momento in cui viene assecondato con la massima tensione, cura e modestia, alla scrittura stessa si contrappone, come il donare si contrappone al ricevere, nonostante siano ambedue funzioni di un identico processo.

Continuerò comunque a leggervi e a commentare.

Un ultimo pensiero prima di chiudere va a tulipani. Qualcosa che non può essere esternato ma che comprende ammirazione, fiducia, gratitudine, affetto e un imperativo: scrivi!

A presto, brutti bastardi :-)

Annunci

10 commenti

Lascia un commento
  1. Seymandi / Mag 16 2005 11:23 am

    Lodevole quello che fai, ma mi dispiace assai non poterti leggere per un periodo indeterminato, come accadde a Luchino Trecca durante la rappresentazione del “Salfo”, leggendaria macchina da cucire…
    Spero almeno di trovare qualche tuo pensiero nei miei commenti, dove manchi da un pò.

    Buona lettura, a presto.

  2. junior / Mag 16 2005 1:57 pm

    vabbè, però sbrigati

  3. Arthurcravan / Mag 16 2005 2:22 pm

    Allora andiamo al lago a leggere! Buona assenza, e a presto

  4. e.l.e.n.a. / Mag 16 2005 6:24 pm

    non sono mica d’accordo che il donare si contrapponga al ricevere e che automaticamente debba decadere la contemporaneità d’azione…
    quindi…torna subito… bastardo!… :)

  5. fuoridaidenti / Mag 16 2005 9:52 pm

    Clim, è un libro che si presta ad un infinito numero di chiavi di lettura. Non ti ci far prendere troppo sennò ti daremo per disperso

  6. Flounder / Mag 16 2005 10:35 pm

    scusa, climacus.
    ma mi hai chiesto il permesso?
    e io te l’ho accordato?
    non mi pare.

  7. Climacus / Mag 17 2005 9:35 am

    Flo’, non conoscevo questa tua attitudine da dominatrice: mi eccita a tal punto che leggerò sdraiato su un letto di ceci. :)

    Calma, cercherò di mantenere una distanza critica dal libro. Non voglio ripetere gli errori in cui cado quando decido di assimilare un testo, come l’esegesifilia, l’immedesimazione viscerale, l’esterobibliofobia (cioè il terrore di tutto ciò che è estraneo al libro, quali le note del traduttore, la lista dei libri di prossima pubblicazione e, in generale, la porzione di essere non ricompresa nel volume) e la gastrite (se il libro è leggermente ostico, come l’enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio di Hegel, quando scoprii che comprendevo parimenti e in egual misura il testo in tedesco e la traduzione italiana, senza sapere una parola di tedesco -la qual cosa mi fece dubitare di conoscere l’italiano-). Scusa, mi sta venendo la gastrite: cento colpi di spazzola me la farà(nno) passare. Ciao :)

    Elena, la tua argomentazione è così debole che non mi prenderò la briga di controbattere (questa tecnica dialettica, chiamata ‘contropiede del perdente’ o, più sinteticamente, ‘ribaltamento violento della scacchiera quando ci si accorge che l’avversario sta per fare scacco matto’, l’ho imparata dal grande logico Schifani, il quale raccomandava di alzare in ogni caso il braccio destro per indurre l’arbitro a fischiare il fuorigioco). Ehi, sono tornato! :)

    Arthur, c’era una volta a Desenzano un pub piccino piccino, irlandese come il suo proprietario, dove amavo sbronzarmi. Se lo conosci, sempre che esista ancora, potremmo trovarci colà :)

    Jù, se vieni a fare un giro sul lago di Garda, ci incontriamo al pub del vecchio irlandese. Offro io, sigarette comprese. Solo Marlboro, prometto (anche se a me tocca fumare dei surrogati economici: ho provato le Fortuna, ma ho smesso perché un pacchetto di Marlboro costa una fortuna.)

    Seymandi, sappi che ci sarò. Manco da un po’ di tempo perché mi piace leggere cinque o sei post consecutivamente, così mi sballo di più. Ciao :)

  8. e.l.e.n.a. / Mag 17 2005 5:28 pm

    [grazie clim. non avrei saputo altri modi. un bacio]

  9. Seymandi / Mag 17 2005 6:49 pm

    Sottoscrivo per il piccolo pub del piccolo irlandese, ho una mezza idea di quale sia, ma devo cogitare ancora un pò. Magari in via privata ci accordiamo con Cravan e ci vediamo davvero una sera.

    Lucky Strike: io quelle le trovo ottime, mi ci sono affezionato tanto che le preferisco pure alle Marlboro. Anche se le top, quelle per le grandi occasioni, rimangono le Davidoff.

    Non sapevo che i miei post facessero quell’effetto. Proverò anch’io, magari a scriverne 7 di fila ;-)

  10. netta / Mag 17 2005 11:37 pm

    a presto..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: