Skip to content
gennaio 27, 2004 / Climacter

 La vita romanzata d…

 La vita romanzata di un feuilleton prestatosi di mala voglia al book crossing (terza puntata)

 

Binario sei. Banchina. Il regionale Brescia-Parma, acciaccato e con la solita espressione amareggiata, serra le bocche e, con la cautela di uno sciancato, si avvia, claudicando verso il deposito. Lo guardo e lo commisero, povero diavolo, mentre rimpicciolisce stancamente: un refolo di venticello malevolo mi solleva un ciuffo di capelli; una zaffata all’aroma di stazione (simile al lezzo dei treni ma con l’aggiunta di  grasso per ingranaggi), mi devasta definitivamente il riporto. Il primo impulso è quello di piangere, il secondo è quello di abbattere a colpi di ventiquattrore il tabellone di arrivi e partenze, il terzo, che decido di assecondare, è quello di sporgere reclamo contro le zaffate scompigliatrici di riporto a un funzionario delle FS in borghese, camuffato da operaio con tanto di patacche nerovischiose sulla blusa carnascialesca. Il funzionario, certo un elemento di spicco nell’organigramma aziendale, si è talmente immedesimato nel suo ruolo fittizio da mandarmi a cagare in perfetto dialetto parmense. Decido di lasciar perdere, conscio del fatto che gli basterebbe una telefonata a un politicante prezzolato per stroncare la mia carriera come la mia reputazione.

De Santi, ereditata dal rispettabile padre la fiorente impresa di pompe funebri “il sepolcreto”, impiegò cinque anni soltanto per svaligiare le casse della ditta, dilapidando in affari sballati l’intero patrimonio acquisito, e ora, ormai sull’orlo della bancarotta, aveva dovuto rimettersi alla poca clemenza di uno strozzino come Sgherri per placare gli animi dei creditori e prolungare l’agonia del sepolcreto. -Le apparenze vanno salvate,- gli aveva detto in un precedente incontro lo Sgherri e, mentre De Santi poneva il massimo impegno nell’assolvere al degradante cerimoniale impostogli dal malfattore, costui, non ancora pago ma pronto oramai a zampillare gratitudine tanto intensa quanto transitoria, aveva trovato la forza per attingere alle sue sconfinate riserve di crudeltà, soggiungendo, come in un rantolo d’estasi diabolica: -noon riinuncii alla viita MONDANA! Che aspetta, George! Corra a prendere il foulard della signorina Blini! Certo che glielo restituirò inzaccherato, George! Non faccia domande imbecilli, George! Rintanarsi nel suo nascondiglio, mio buon De Santi, non farà altro che sancire la sua condanna. In società (eccole il foulard, amico mio), le voci si rincorreranno in sua assenza, le maldicenze la daranno per spacciato non solo come uomo d’affari ma come uomo tout court, è chiaro? Diranno che il cancro la sta portando dritto al creatore, che suo figlio è tisico e sua moglie, oh mio dio, diranno che sua moglie è stata sepolta per errore. Poi l’errore sarà negato  (si pulisca la fronte. Le sta colando in un occhio.) e tutti avranno la certezza assoluta che lei, oltre che fallito, suchiacazzi (oh, pardon)e moribondo, sia anche un ASSASSINO! George, com’è che si chiamano quelli che ammazzan la gentil consorte? Ecco, un UXORICIDA! Non è tremendo, George?-
Ripensando a quelle parole, De Santi, segregato nello studio di Sgherri e seduto di fronte all’elegante scrivania col leggio rialzato, smise di adocchiare istupidito il manico intarsiato di un prezioso tagliacarte e, come svegliandosi da un sogno, lo afferrò con decisione, nascondendolo quindi nel taschino del panciotto.

Annunci

19 commenti

Lascia un commento
  1. tulipani / Gen 27 2004 2:09 pm

    non ho capito la faccenda del foulard, ma il manico intarsiato del tagliacarte l’ho trovato azzeccatissimo!

  2. Climacus / Gen 27 2004 2:27 pm

    Il tagliacarte è un omaggio alla di lei persona. La storia del foulard es una faccenda muy appiccicosa. Ciao bellezza

  3. Climacus / Gen 27 2004 2:36 pm

    CAZZO, CHE SUSPANCE!!

  4. netta / Gen 27 2004 2:41 pm

    buon giorno Giovanotto stamane il mio piccì si rifiutava di aprire il tuo Blog.. scusami non ho potuto augurarti le Boujour!! Pardon!! lo faccio in ritardo e mi scuso di non leggerti immantinente.. too mutch.. vada per stasera baci…mio giovanottone!!!

  5. tulipani / Gen 27 2004 2:53 pm

    ehm… SUSPANCE?

  6. Climacus / Gen 27 2004 2:55 pm

    Grazie, mia diletta Netta. Credo che il blog occupi troppo spazio. Mi toccherà rimpicciolirlo.

  7. Climacus / Gen 27 2004 2:59 pm

    Certo! Nel finale l’angoscia, come la nebbia, si taglia col tagliacarte. Non hai avvertito anche tu un sobbalzo quando il martoriato De Santi afferra il tagliacarte? A me si sono drizzati i capezzoli, tanto per dire…

  8. Andylarock / Gen 27 2004 3:45 pm

    Cazzo!Cazzo!Cazzo!Cazzo!E ancora Cazzo!
    Sono un genio dell’autolinkaggio!!HA HA!
    Oggi non sto per nulla lavorando…sono a casa con la testa in fase di eplosione!(probabile motivo dell’autolonkaggio?)

  9. tulipani / Gen 27 2004 4:03 pm

    Voleva essere un rilievo ortografico, mica narrativo. (adesso puoi cancellare questi miei due commenti del cazzo)

  10. Climacus / Gen 27 2004 4:20 pm

    No che non li cancello. Si scrive suspance e si pronuncia suspance. La suspense l’è tutta n’altra hosa. (anche se credevo si scrivesse suspance e si pronunciasse sàspens, per cui il rilievo ortografico, mannaggia che figura di merda, è più che corretto)

  11. kairos / Gen 27 2004 6:43 pm

    Rabbrividiamo… Il foulard fa tanto Grace Kelly che in corsa su un auto cerca di fuggure a detrattori psicotici. In realtà, è solo un diversivo. Spero che cada sulla testa del nostro avvocato, coprendo l’orribile riporto. Non so cosa sto dicendo, è chiaro, spero.

  12. Akin / Gen 27 2004 9:59 pm

    Boia, io non vedo l’ora che faccia fuori quella donna! (la fa fuori vero? Dimmi che la fa fuori, dai dimmi che la fa fuoriiii!!!! Weeeeendyyyyyyyy!:) De Santi eh? Anche io quando ha afferrato il tagliacarte, mentre al limite della coscienza annotavo che mancava una sola riga, ho pensatopensatopensato “No! Cosa fa?!Cosafacosafacosafaaa?!!!” Anf anf…l’ha nascosto krisbio! Malidett… :D (Che bellezza!)

  13. Akin / Gen 27 2004 10:00 pm

    (ps. grazie per il link sui criminali :)

  14. netta / Gen 27 2004 11:28 pm

    notevole!!! n o t e v o l e ! ! buona notte!!

  15. netta / Gen 28 2004 8:36 am

    Giovanotto!! buon giorno…

  16. Andylarock / Gen 28 2004 9:55 am

    Nel primo cassetto del mio ufficio ho un tagliacarte…24 centimetri di puro metallo contundende. Una perfetta arma per un delitto, sufficiente a raggiungere qualsiasi organo vitale.
    OTTIMO, OTTIMO!

  17. eddiemac / Gen 29 2004 11:55 am

    clim, questa cosa è fantastica. dico sul serio.

  18. netta / Gen 29 2004 1:31 pm

    climacus sono in ritardo e sono in confusione… tu tun .. tu tun.. a presto.. mio giovanotto !!

  19. Climacus / Gen 30 2004 2:12 pm

    Grazie mille eddie. Sono strafelice che ti piaccia. Tra l’altro è merito tuo se John Kennedy Toole ha accettato di darmi lezioni di scrittura creativa :) Ciao a tutti e di nuovo grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: