Skip to content
dicembre 27, 2003 / Climacter

Roba vecchia che dov…

Roba vecchia che dovrei trascurare ma che riesumo dal defunto blog, riesumando a fortiori il defunto blog, per esilararmi.

Colendissimo A.,
debbo forse ringraziarti per la tua benevolenza, per la solerzia magnanima che ti ha chiamato a ridestare l’amistà che più volte ci riunì in intimissimi colloqui e che la cieca volontà, menandoci pe’ sentieri diversi, avea divelto, degradato a ozioso cameratismo con l’opporci una non desiata lontananza che presto velò il nostro spiritual connubio d’un manto di algida cordialità? (-su, ringrazialo, cazzo ti costa, non l’hai cagato per due anni, ti ha scritto almeno cinquanta lettere, cazzo fai, adesso che lo degni d’una risposta un lo ringrazi nemmeno?-)


Lontananza è parola che gli amanti temono, eppure essa può germinar nuove gemmule d’affetto che sbocciano alfin sul suo cadavere. (-che scempiaggine è mai questa? fossi in lui, mi sentirei preso pel culo, caro il mio gianbattista marino de’ porcari-)

Sai bene quanto vorrei ringraziarti e lo farei sanza tema, se non ritenessi un mezzo inadatto tale missiva e se non conoscessi la voce del cuor rinseccolito che pulsami nel petto con palpitante, meschino sprezzo. Son troppo abituato a confessarmi col distacco che il senso della parodia rende aculeato e a compiacermi delle infinite concessioni che accordo alla mia stremata e gobba e becera retorica, (-ci risiamo. perché non dici chiaro e tondo che il tuo confessore è uno psichiatra-psicoterapista?- ) per non sentirmi urtato dalla tua appassionata schiettezza.
La sensibilità poetica che si è riproposta di irrompere nelle mie segrete stanze e di rubare al sopore con energica delicatezza quei moti dell’animo che una patina di notte nera e densa come bitume ha irrimediabilmente impeciato, (-finalmente una virgola. stavo per affogare.-) ha infatti forzato i serramenti del mio palagio. (-serramenti e palagio non possono stare uniti. è come se tu facessi sposare un novantenne con una diciassettenne. e poi il senso del periodo lo posso capire solo io.-) (-se la smetti di rompermi i coglioni vado avanti, altrimenti mi fermo qui e la lettera ad A. finisci tu di scriverla, rozzo semianalfabeta che non sei altro.-)

E per un istante che risorge ad ogni tua lettera, un grumo si scioglie in un abisso che squarcia la distesa altrimenti uniforme su cui si adagia, strato dopo strato, pagina dopo pagina, il lento fluire della mia coscienza. (-bravo.-) (-grazie.-) (-non ho mai incontrato nessuno che riuscisse a collezionare tanti cliché in un paio di righe.-) (-‘nculo.-)

Ma, è ora che tu lo sappia, mio caro amico, tante sono le guardie che ho posto a difesa del palagio e non perché custoditi vi siano grandi tesori; temo però che a forza di tradurli da una città all’altra, (-non essere sibillino. scrivi pure: “da un lettino all’altro”.-) (sssh, zitto che è un momento importante.) di esporli come merce, di vederli trafugati, di infilarmeli su per il culo per superare i controlli doganali (-l’hai scritto tu, vero?-) (-no. questa è tutta farina del tuo sacco.-), un giorno arriverà in cui saranno talmente scipiti e ammaccati che barattare li dovrò cum delle pietruzze colorate che manco ti ci fai la collanina. (-bravo!-) (-grazie!-)
Dunque, è inutile che mi chiedi di confidarmi con te. Tanto lo so che non serve a un cazzo. Smettila di mandarmi lettere in cui ti sostituisci al dottor O. Di dottor O. ce n’è uno tutti gli altri son nessuno. Se vuoi che ci incontriamo, per me va bene, basta che ci sia anche quella gran figa di tua sorella. Se non vuoi so’ cazzi tuoi e vaffanculo.
 

Annunci

8 commenti

Lascia un commento
  1. Akin / Dic 27 2003 1:15 pm

    eheheh, uno di questi giorni ti trafugo la droga, così riesco a scrivere come te, almeno per un giorno. E’ una promessa. (Fantastico!:D Mi ci voleva proprio di leggere un post così!)

  2. Climacus / Dic 27 2003 1:18 pm

    Mai e poi mai spiffererò il nome del mio fornitore! (edd…)(tappati quella fogna di bocca)(iiiiiii)

  3. Akin / Dic 28 2003 9:48 am

    eheheheheheheheheh (risatella longa:)

  4. Climacus / Dic 28 2003 12:23 pm

    Non rida troppo, caro il mio Brentano. Spero per lei che non abbia avuto l’ardire di importunare la signorina Asclepia. Presto avrà mie notizie. (spero solo che il tragitto di ritorno non mi porti nella camera da letto di Marko)

  5. Ekatherine / Dic 28 2003 1:42 pm

    buondì clim. il pezzetto su giambattista marino de’porcari è stupendo.

  6. Climacus / Dic 28 2003 1:55 pm

    Grazie, Eka. Ogni tanto mi capita di masticare un boccone di Adone, e (un po’ mi vergogno) mi piace pure. Visto che procurarsi l’Adone è quasi impossibile, se vuoi ti posso dare l’url di una biblioteca telematica dove puoi trovarlo in versione integrale (sempre che ti serva).

  7. Ekatherine / Dic 28 2003 1:56 pm

    avevo scritto anch’io un post su marino una volta che mi avevano fatto quasi ubriacare di limoncino a pranzo e alle 14 avevo lezione, e l’url mi farebbe ARCICOMODO =) mi prostro anticipatamente

  8. Climacus / Dic 28 2003 2:09 pm

    http://www.italicon.it/index_biblio.asp?AREA=06&SECTION=MNURISORSE&SECTIONID=02&Lettera=M&autore=77&titolo=200
    Il sito è di una lentezza sconcertante. Può darsi che ti chiedano di registrarti: la registrazione comunque è gratuita. Questa è l’url dell’home page:
    http://www.italicon.it/index.asp?AREA=01

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: